Piatti tipici di Modena: semplicità e gusto.

La nostra Pasta Fresca Rossi viene prodotta a Modena, che, quando si parla di cibo, è un po’ un paese delle meraviglie. I piatti più famosi della tradizione modenese sono infatti delle vere e proprie chicche di gusto: prodotti tipici, primi piatti, dolci, tutti accomunati da un sentore di semplicità e artigianalità.

Ecco quindi una lista dei piatti modenesi da provare almeno una volta nella vita.

Cucina tipica modenese: un viaggio tra le specialità all’ombra della Ghirlandina.

ANTIPASTI

L’accoppiata più semplice e più apprezzata della cucina modenese è sicuramente quella composta da gnocco fritto e crescentina modenese (più comunemente chiamata tigella): da impasti molto simili a quello del pane si ricavano entrambi, e la differenza sostanziale sta nella modalità di cottura. Il gnocco viene fritto, e diventa quindi un pochino più saporito, mentre la crescentina viene cucinata sul fuoco nella tigelliera, una speciale padella in ghisa, da cui deriva poi il nome “tigella”. Entrambi vengono serviti accompagnati da formaggi e affettati, tra cui il più famoso è il Prosciutto di Modena DOP, prodotto tipico molto apprezzato in tutto il mondo.

Un altro antipasto sfizioso è il borlengo, una crèpe sottile e croccante, molto saporita. A Zocca gli hanno addirittura dedicato un museo!

PRIMI PIATTI

Il piatto simbolo di Modena è sicuramente il tortellino:  pasta sfoglia all’uovo ripiena di carne di maiale, prosciutto, salsiccia o anche mortadella. La vera ricetta li vuole cucinati in brodo, di carne o di cappone, ma una variante molto diffusa è quella con la panna.

Accanto ai tortellini, trovano posto tra le specialità modenesi anche i loro fratelli maggiori: i tortelloni. Anche loro rigorosamente di pasta sfoglia all’uovo, ma questa volta ripieni di ricotta e spinaci, o nelle versioni alternative con zucca o patate, solitamente conditi con burro sciolto e salvia.

Ormai dovresti averlo capito: la pasta all’uovo è un cardine nella cucina modenese. E infatti altri due piatti molto diffusi sono le tagliatelle al ragù di carne (o prosciutto), ruvide e rigorosamente tirate a mano, caratterizzate da una sfoglia sottile e soda, e i passatelli, vermicelli di pasta ruvida tipicamente cucinati in brodo, ma protagonisti anche di piatti alternativi, che puoi scoprire in questo nostro articolo dedicato!

SECONDI

Nei secondi piatti tipici modenesi troviamo tante proposte a base di carne, soprattutto di Suino: zampone, bollito misto, coniglio alla cacciatora e cotechino.

DOLCI

Anche la lista dei dolci tipici modenesi è ben fornita, ma ce ne sono 3 in particolare che bisogna assaggiare almeno una volta nella vita: il bensone, una sorta di ciambella senza buco ricoperta di zucchero, la zuppa inglese, che nonostante il nome fuorviante ha in realtà avuto origini in Emilia, e infine la torta Barozzi, originaria di Vignola, la cui ricetta è segreto custodito gelosamente: un dolce al cioccolato che non si risparmia certo in quanto a calorie (soprattutto quando viene abbinato alla crema al mascarpone!).

Scommettiamo che questa carrellata di prodotti tipici ti ha fatto venire l’acquolina in bocca. Se non sai da dove cominciare ecco il nostro consiglio: la nostra Box di Pasta Fresca “Degustazione Emilia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

VAI ALLO SHOP