Come fare i passatelli senza schiacciapatate.

I passatelli sono uno dei formati di pasta più originali dell’area Emiliano-Romagnola: piccoli vermicelli di pasta all’uovo con Parmigiano Reggiano, da gustare in brodo o, perché no, anche asciutti, con i condimenti più disparati. La loro preparazione non è per nulla difficile, ne abbiamo già parlato, ma c’è uno strumento che sembra essenziale per riuscire a fare dei passatelli come si deve: lo schiacciapatate. In realtà, in passato veniva usato “il ferro”, ovvero uno strumento apposito proprio per la produzione dei passatelli: un disco concavo forato dotato di manico laterale. Ma era talmente simile allo schiacciapatate, che alla fine è stato sostituito proprio da quest’ultimo.

ferro per passatelli

Ma cosa succede se devi fare i passatelli e non hai a disposizione uno schiacciapatate? O se magicamente è sparito dalla tua cucina e non sai più dove sia finito? Non preoccuparti, ci sono valide alternative per riuscire comunque a preparare i nostri amati passatelli, e oggi te le diciamo tutte!

Passatelli senza schiacciapatate: tutte le soluzioni alternative!

  • Lo schiaccia aglio

La prima soluzione è usare lo schiaccia aglio (o pressa aglio). È uno strumento molto simile allo schiacciapatate, con la differenza che presenza dei buchi più piccoli. Questa caratteristica renderà anche i passatelli più sottili, e probabilmente impiegheranno meno tempo a cuocere, ma saranno altrettanto buoni, te lo assicuriamo!

  • La schiumarola

Un’altra soluzione molto comoda è sicuramente la schiumarola con i buchi tondi. In questo caso il gesto sarà un pochino più manuale: dovrai appoggiare la schiumarola sopra una ciotola e manualmente schiacciare l’impasto per farlo fuoriuscire dai buchi. Il risultato sarà molto simile a quello che si ottiene con lo schiacciapatate, e una volta capito il movimento, procederai spedito senza alcun problema tecnico!

  • Il tritacarne
passatelli fatti con il tritacarne

Nel caso in cui tu possieda un tritacarne, può sicuramente essere lo strumento giusto per formare i passatelli senza fare alcuna fatica. L’importante sarà scegliere i fori dello spessore più adatto e gestire la lunghezza dei passatelli tagliandoli nel momento giusto, a circa 4/6 cm di lunghezza, per evitare che diventino troppo lunghi e che poi si sfaldino durante la cottura.

  • La pistola sparabiscotti

Se sei amante dei dolci e ti diletti nel prepararli, probabilmente avrai in casa una pistola sparabiscotti. Ebbene, questo arnese può tornarti utile anche per preparare i passatelli: ti basterà montare un disco con buchi tondi e il più possibile separati tra di loro, e fare molta attenzione nel momento in cui andrai a spingere l’impasto dei passatelli. La pasta sarà più dura e meno friabile rispetto alla frolla dei biscotti, e potresti quindi fare un po’ più di fatica. Alcune sparabiscotti prevedono anche un beccuccio singolo sottile con bocca tonda, tramite il quale potresti “stampare” un passatello alla volta: è una soluzione che potrebbe funzionare, anche se forse il procedimento diventerebbe un po’ troppo lungo. Meglio optare per un’altra delle nostre soluzioni alternative!

Ti abbiamo dato tante alternative, e ormai non hai più scuse: è il momento di provare a cimentarti nella preparazione dei passatelli fatti in casa. Se invece non sei molto pratico in cucina, puoi sempre acquistare i nostri e gustarli senza fatica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

VAI ALLO SHOP