Tipi di ravioli: viaggio nel mondo della pasta ripiena

Quanti sono i tipi di ravioli? In Italia, da nord a sud, ogni regione, ogni provincia ha il proprio raviolo tradizionale di riferimento. I ravioli sono in effetti una delle più comuni tipologie di pasta fresca ripiena. E non sono tipici solo della cucina italiana, ma anche di tante altre culture gastronomiche. Scopriamo insieme quali sono i principali tipi di ravioli italiani! 

I primi ravioli della storia furono i “torteleti de enula” di origine medievale, cui seguirono tantissimi tipi di ravioli e tortelli con forme e ripieni differenti.

principali tipi di ravioli

I 12 più noti tipi di ravioli italiani:

  1. Agnolotti: tipicamente piemontesi, sono in genere ripieni d’arrosto; i più famosi sono quelli “dal plin”.
  2. Casonsei: i tortelli lombardi più noti sono una pasta all’uovo ripiena di carne aromatizzata con noce moscata e conditi con burro e formaggio.
  3. Casunziei: in questo caso siamo in Veneto, e il ripieno è di barbabietole, che conferiscono una sfumatura rosa, mentre il condimento è semplicemente burro.
  4. Cialzons: con questa versione di ravioli ci spostiamo in Friuli, e in Carnia in particolare; il ripieno è generalmente fatto di bietole, erbe aromatiche, patate, ricotta, uvetta, cacao e cannella.
  5. Pansotti: sono i ravioli liguri, in cui la pasta è preparata con acqua, farina e vino bianco e il ripieno è un mix di erbe spontanee, parmigiano e ricotta.
  6. Schlutzkrapfen: questi ravioli a forma di mezza luna sono tipici dell’Alto Adige; sono preparati con farina di segale e ripieni di ricotta, patate e spinaci.
  7. Tortelloni emiliani: una classica pasta all’uovo generalmente ripiena di ricotta, oppure ricotta ed erbette, o ricotta e spinaci, condita con burro e salvia.
  8. Ravioli alla zucca: sono un classico mantovano, dove il ripieno di zucca dà un tono delicatamente dolce al piatto.
  9. Tortelli di patate al ragù: un classico toscano, dove le patate sostituiscono la ricotta, il cui condimento ideale è il ragù di carne.
  10. Culurgionis: anche la Sardegna ha i propri ravioli; la pasta è preparata con acqua, farina, semola, sale e un goccio di olio extravergine di oliva, mentre nel ripieno troviamo patate, menta e pecorino.
  11. Ravioli alla napoletana: in questo caso la sfoglia è farcita con mozzarella, prosciutto, ricotta, uova, parmigiano e un pizzico di prezzemolo; il condimento può essere sugo di pomodoro o ragù napoletano.
  12. Ravioli di stocco: in Calabria lo stocco è lo stoccafisso, che in questi ravioli costituisce ingrediente della farcia insieme a erbette, formaggio caprino e uova.

Anche noi di Pasta Fresca Rossi, specialisti di questo genere di prodotti, prepariamo tantissimi ravioli e tortelli, che ripercorrono in parte le tradizioni italiane che abbiamo visto sopra e si concentrano in particolare sui classici dell’Emilia Romagna, ma non dimenticano nemmeno le esigenze alimentari contemporanee.

Ecco tutti i nostri ravioli e tortelli Pasta Fresca Rossi:

  1. Ravioli con tartufo;
  2. Ravioli integrali con ricotta e spinaci biologici;
  3. Ravioli di lenticchie con tofu e pomodorini biologici;
  4. Ravioli al brasato;
  5. Ravioli alla zucca;
  6. Ravioli ricotta pomodoro e basilico;
  7. Tortelloni alle erbette biologici;
  8. Tortelloni con ricotta e spinaci;
  9. Balanzoni bolognesi.

Scopri i nostri kit di pasta e sperimenta le tue ricette con i ravioli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

VAI ALLO SHOP